La nuova legge sul biotestamento Torna alle News

La nuova legge sul biotestamento

Consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento, ne abbiamo parlato a Caffè Alzheimer 26/05/2019

Il concetto di salute, oggi, non è più inteso esclusivamente come antitesi del concetto di malattia, ma assume un significato più ampio, cioè quello di stato di completo benessere psico-fisico, parametrato e calibrato anche, e soprattutto, in relazione alla percezione che ciascuno ha di sé, alle proprie concezioni di identità e dignità, nonché con un’idea di persona le cui scelte sono valutate giuridicamente nelle sue reali e concrete sfumature.

Il diritto alla salute e all’integrità psico-fisica è rimesso, dunque, in linea di principio, all’autodeterminazione del suo titolare: i trattamenti sanitari sono liberi. In base al secondo comma dell’art. 32 Cost., infatti, nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario, se non nei casi stabiliti dalla legge.

Parte da qui la riflessione alla base del terzo appuntamento del ciclo 2019 del Caffè Alzheimer Pedemontano: “La nuova legge sul biotestamento: consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento”.

Ne ha parlato l’Avv. Giuseppe Franceschetto in un incontro aperto al pubblico giovedì 16 maggio.

Dopo l’introduzione sul diritto alla salute, il ruolo del medico e la legislazione riguardo al consenso informato, il focus è stato posto sulle cosiddette DAT, Disposizioni Anticipate di Trattamento, istituite nel 2017, che esplicano l'espressione della volontà della persona - in presenza di specifiche irrinunciabili condizioni tra cui la maggiore età e la capacità di intendere e volere - rispetto ai propri orientamenti sul "fine vita".

Al link seguente è possibile scaricare la presentazione completa:
Le disposizioni anticipate di trattamento - Convegno 16 maggio 2019

Dove siamo

Via S. Antonio, 4
31034 Cavaso del Tomba (TV)

TEL +39 0423 562165
FAX +39 0423 943112

Contattaci via email Visualizza la mappa Google

Contatta la struttura

Accetto la Privacy Policy del sito web